• Studenti di successo
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Proteste negli atenei turchi
  • Camerino, il futuro non crolla
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Grecia: tagliato del 30% il finanziamento alle università
 


Le università greche e lo staff accademico sono stati duramente colpiti dalle rigide misure di austerità adottate dal governo su richiesta del Fondo Monetario Internazionale, della Banca centrale europea e della Commissione europea, nell'ottica di una maggiore disciplina fiscale all'interno del paese. Il Ministro dell'istruzione ha imposto alle istituzioni un taglio del budget destinato ai programmi accademici e alle spese correnti di almeno il 30%, con le modalità che saranno le stesse istituzioni a decidere.
Con il solo 3% del PNL destinato all'istruzione, il tasso più basso dei 27 paesi dell'UE, le università greche già lamentavano una ristrettezza di finanziamenti che inevitabilmente ne ha arrestato la crescita. La riduzione di quest'anno e gli ulteriori tagli attesi per il prossimo rendono il futuro assai incerto.
Quando a gennaio sono state annunciate le intenzioni del governo di tagliare i salari e gli emolumenti accessori nel settore pubblico, la Posdep (Panhellenic Federation of University Teachers Associations) ha cercato di proteggere i docenti dalle conseguenze di tali misure. Il Ministro dell'istruzione ha promesso che a settembre verrà discussa in Parlamento una nuova struttura legale per l'istruzione superiore, misura che i docenti si augurano possa dare risoluzione ai problemi più rilevanti.
Una delle ragioni per le quali gli effetti della recessione non sono immediatamente visibili è che molti privati stanno utilizzando i propri risparmi o vendendo i propri beni per mantenere gli attuali standard di vita, mentre gli atenei stanno riconsiderando i portafogli d'investimento al fine di migliorare le entrate.
Una nota di ottimismo nel caos generale viene dalla ricerca. Pur essendo finanziata con il solo 0,6% del PNL, è però sostenuta da un ampio numero di programmi europei.

Elena Cersosimo

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
27. Lo Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore. Verso il 2020
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG