• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Paesi Bassi: i tagli statali minacciano le università
 


Il governo olandese ha annunciato tagli fino a 500 milioni di euro all'anno per l'istruzione superiore, multe agli studenti che non riescono a completare gli studi nei quattro anni stabiliti e l'abolizione delle borse di studio agli studenti delle lauree specialistiche.

Tali misure hanno provocato dure reazioni: 15.000 studenti e 1.000 fra docenti e personale amministrativo hanno sfilato lo scorso gennaio all'Aia contro Halbe Zijlstra, Sottosegretario di Stato all'istruzione, alla cultura e alle scienze. Successivamente, l'Associazione nazionale degli studenti olandesi (LSVB), insieme ai rettori e ai sindaci delle città universitarie, ha diramato un manifesto che dà voce all'inquietudine generale per l'impatto negativo che i tagli avranno sull'occupazione e sul clima sociale e culturale del paese.

Si teme, infatti, il licenziamento di gran parte dello staff accademico - da 5.000 a 7.000 persone entro il 2015 - sebbene tale cifra venga contestata dal governo. Zijlstra, dal canto suo, ha ribadito la necessità di ridurre il finanziamento statale e di fissare un limite di tempo agli studenti al fine di mantenere sotto controllo la spesa per i prestiti. Ha inoltre cercato di tranquillizzare gli animi, affermando che gli atenei possono attingere alle riserve accumulate, pari a 2,9 miliardi di euro secondo le stime del ministero.

Jo Ritzen, Rettore uscente dell'Università di Maastricht e già Ministro dell'istruzione superiore, rimarca il profondo nesso che lega la ricerca pubblica a quella del settore privato (R&D) e aggiunge: «Corriamo il serio rischio che si arenino i tentativi del governo di mantenere e migliorare il posizionamento dei Paesi Bassi tra i primi cinque paesi europei nel campo dell'istruzione e della ricerca universitaria. Ed è difficile capirne i motivi».



Elena Cersosimo


(Fonte: www.universityworldnews.com)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG