• Studenti di successo
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Proteste negli atenei turchi
  • Camerino, il futuro non crolla
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Euca ed Erasmus for all: investire di più nel capitale umano
 


Uno degli obiettivi di Erasmus for All, il nuovo programma comunitario per il periodo 2014-2020, è aumentare gli investimenti in capitale umano. Il programma, infatti, si basa sulla premessa che investire in istruzione e formazione sia la chiave per potenziare lo sviluppo personale acquisire nuove competenze e accrescere le prospettive di lavoro. L'EUCA (European University College Association) ha presentato una propria proposta per il nuovo programma, secondo la quale è prioritario stimolare gli studenti a perseguire l'eccellenza, accademica e personale, e aumentare il peso della valutazione dei risultati nell'assegnazione dei fondi.

Come ha dichiarato Fabio Monti, segretario generale EUCA, «l'Unione Europea dovrebbe riservare e assegnare una parte dei fondi di learning mobility del nuovo programma alle migliori proposte progettuali di mobilità di qualità che la società civile è in grado di esprimere. Per questo i Collegi Universitari di Merito, riuniti nella nostra Rete, si stanno già impegnando per la costruzione di E-QUA, un Erasmus di qualità che combina mobilità ed eccellenza nella formazione superiore, formale e informale».

I Collegi (che in Italia afferiscono alla CCU, Conferenza dei Collegi Universitari di Merito) hanno una consolidata esperienza nella formazione dei giovani universitari, studenti Erasmus compresi, che si concretizza in programmi educativi personalizzati, complementari al percorso accademico e costituiti da lezioni addizionali, convegni, coaching, tutoraggio e attività di volontariato. L'obiettivo di E-QUA è mettere a frutto in tutta Europa questo know-how che già oggi garantisce ai collegiali un'efficace transizione verso il mercato del lavoro. Anche gli studenti Erasmus, vivendo in un Collegio, potrebbero calarsi appieno nella cultura del paese ospitante, rafforzando così lo spirito di cittadinanza europea attiva tanto necessario per il futuro dell'Unione.

 

Isabella Ceccarini
(6 febbraio 2012)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
27. Lo Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore. Verso il 2020
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG