• Studenti di successo
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Proteste negli atenei turchi
  • Camerino, il futuro non crolla
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Germania: corsi interattivi online in Informatica
 


Il 3 settembre 2012, presso l'Istituto Universitario Hasso Plattner di Potsdam (Germania), è stato avviato il primo corso interattivo online in Scienze informatiche (http://openHPI.de). Il corso, In-Memory Data Management, erogato gratuitamente per due mesi in lingua inglese, rilascerà un certificato di frequenza a chi supererà l'esame finale su Internet.

Gli Interactive Online Information Technology Courses si ispirano ad analoghi corsi sperimentati in alcuni atenei statunitensi - tra cui Stanford, Princeton e California Institute of Technology - per addestrare a lavorare in modo indipendente, con l'ausilio di seminari-video, la supervisione scientifica del corpo docente, la verifica dei progressi nell'apprendimento sulla base di autotest individuali e la discussione dei risultati in rete tra tutti i partecipanti, indipendentemente dal luogo di residenza. Alla prima iniziativa farà seguito il corso Internetworking with TCP/IP.

I Massive open online courses (MOOC) - sperimentati soltanto da un anno all'Università di Stanford nella Silicon Valley - sono destinati ad apportare significativi cambiamenti nei sistemi di istruzione superiore: superando i limiti geografici, temporali e finanziari, contribuiranno a ridurre i costi della docenza, dirottando maggiori risorse verso la ricerca scientifica. Consentiranno, inoltre, l'accesso gratuito agli studi universitari presso istituzioni estere, che normalmente fanno pagare elevate tasse di frequenza; costituiranno un prezioso veicolo per la formazione permanente e immetteranno un maggior numero di studenti internazionali sul mercato del lavoro.

Per quanto riguarda il riconoscimento dell'attestato di fine corso, l'Università di Stanford, ad esempio, rilascia uno Statement of Accomplishment.

 

Maria Luisa Marino
(18 settembre 2012)

 

(Fonti: University World News - Yes, MOOC is the global higher education game changer - 12 agosto 2012; Institute launches global educational web platform, 15 agosto 2012)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
27. Lo Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore. Verso il 2020
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG