• Studenti di successo
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Proteste negli atenei turchi
  • Camerino, il futuro non crolla
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Danimarca: proposte per aumentare la mobilità degli studenti
 


Secondo un recente rapporto (Increased Insight through a Greater Global View, pubblicato il 14 giugno 2013), sono diminuiti notevolmente i danesi che studiano all'estero. Vengono di conseguenza proposte 31 misure per portare dal 17% al 50% il numero degli studenti danesi che trascorrono un periodo di studio o di tirocinio all'estero.

La prima parte della strategia mira a un ulteriore rafforzamento della dimensione internazionale all'interno delle istituzioni danesi e a migliorare la competenza degli studenti nelle lingue estere. La percentuale di studenti danesi che, ad oggi, ottengono un titolo in un altro paese è del 3,2%, contro il 3% della Finlandia, il 4,3% della Svezia e il 6,7% della Norvegia. Ritroviamo dati analoghi anche per gli studenti Erasmus, che tra l'altro rimangono nell'area dei Paesi nordici, o al massimo si spingono in Olanda e in Francia.

Il rapporto, invece, individua nell'allargamento dell'area di mobilità degli studenti una preziosa occasione per penetrare nuovi mercati. 563 studenti danesi hanno visitato nel 2011 il Brasile, l'India, la Cina, il Messico e la Corea del Sud: da qui al 2020, tale numero potrebbe crescere del 15% all'anno, anche grazie ai titoli congiunti. Inoltre, sono in aumento i danesi che scelgono di studiare in paesi non anglofoni; le competenze linguistiche e una preparazione di respiro internazionale sono molto richieste per lavorare nel settore privato.

Tra le iniziative suggerite nel rapporto ci sono la creazione di un piano di prestiti (100.000 corone danesi, circa 13.500 euro, per studente), l'introduzione di una "finestra di mobilità" per i periodi di studio trascorsi all'estero e una normativa più flessibile per il riconoscimento dei titoli: stando al rapporto, infatti, i corsi seguiti all'estero non pesano nel punteggio della laurea.



Elena Cersosimo
(11 luglio 2013)


(Fonte: University World News del 22 giugno 2013, Minister acts to raise number of Danes studying abroad)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
27. Lo Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore. Verso il 2020
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG