• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Francia: al via i primi corsi MOOC sulla piattaforma nazionale FUN – France Université Numérique
 


Con il lancio a ottobre 2013 di FUN (France Université Numérique), prima piattaforma informatica nel campo dell'istruzione superiore e della ricerca, la Francia si è aggiunta al novero delle iniziative MOOC (Massive On-line Open Courses) avviate in tutto il mondo (cfr. Universitas n. 129, luglio 2013 - scarica il numero).

È in corso l'adozione di ulteriori misure governative per guadagnare il tempo perduto (solo il 3% delle Università francesi offre corsi online rispetto all'80% di quelle USA) e sviluppare una propria, autonoma offerta formativa destinata gratuitamente a chiunque nel mondo, in particolare alla popolazione francofona nel mondo. Il bilancio del primo trimestre operativo è positivo: 100.000 iscritti ai primi 8 corsi avviati in 7 istituzioni universitarie, metà dei quali si sono connessi lo stesso giorno del debutto e più di 2 milioni le pagine consultate sulla piattaforma.

il corso con più iscritti (14.000) è stato Du manager au leader, organizzato dal CNAM (Conservatoire National des Arts et Métiers), seguito da quello su Philosophie et modes de vie (6.000 iscritti) dell'Université Paris Ouest Nanterre La Défence.  La vocazione di porsi come leader francofono del settore è sottolineata dall'origine geografica dei primi iscritti: l'86% residente in Francia, il 7% in Africa e il 5% nel Continente americano, mentre sono in itinere ulteriori piani di internazionalizzazione ad hoc, quali l'accordo già sottoscritto con l'Agence Universitaire de la Francophonie (AUF) e quelli specifici con il Mali, la Tunisia, Haiti e il Québec (Canada).

Généviève Fioraso, Ministro francese dell'Istruzione Superiore e Ricerca Scientifica, ha annunciato l'attribuzione di nuove e significative risorse finanziarie per il consolidamento dell'ambizioso progetto di e-learning, che figura tra le priorità dell'Agenda informatica in campo formativo per il prossimo quinquennio. Nel 2014 ulteriori 8 milioni di euro si aggiungeranno agli iniziali 12 milioni dei Programs d'investissements d'Avenir, di cui 3 milioni serviranno per finanziare specificamente il Progetto CréaMOOC, destinato ad ampliare la dotazione di attrezzature tecnologiche dei Campus universitari. Sono stati già identificati circa 60 possibili corsi da istituire in diverse discipline (soprattutto storia, matematica, biologia, medicina, filosofia, tecnologia) e in varie Università, spesso in collaborazione con l'Académie française des Sciences e con studiosi africani: è il caso di un corso sulla malaria, che sarà sviluppato dalle Università di Marsiglia e di Banako. Una ventina o più di corsi avranno inizio nel primo trimestre del 2014. 

Per l'organizzazione della Piattaforma FUN - aperta prioritariamente alle Università estere e poi estensibile alle istituzioni europee ed internazionali - si è mobilitata una rete di 168 rappresentanti, designati da 129 Università, Scuole e altri istituti di formazione assieme a numerosi partners privati: INRIA (Inventeurs du monde numerique) per la diffusione, CINES (Centre Informatique National de l'Enseignement Supérieur) per ospitare i prodotti e RENATER (Reseau National de télécomunications pour la Technologie, l'Enseignement et la Recherche) per le infrastrutture; ulteriori accordi sono in corso con alcune aziende per le traduzioni e i sottotitoli in automatico dei video.        




Antonella Lorenzi
(11 febbraio 2014)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG