• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Nuove misure per rilanciare l’attività di ricerca in Italia
MIUR
 


Il CEPR - Comitato di Esperti per la Politica della Ricerca, previsto dal D.Lgs. n. 204 del 5/6/1998 e ridefinito nel funzionamento e nell'attività con D.M. 17/12/2009, si è insediato il 9 gennaio 2014. Presieduto dal ministro Carrozza, è stato nominato quale Vice Presidente Andrea Carlo MORO, Ordinario di Linguistica presso la Scuola Superiore Universitaria ad ordinamento speciale Iuss di Pavia. L'organo MIUR di consulenza e di studio in merito alla politica e allo stato della ricerca nazionale e internazionale ha effettuato la valutazione delle candidature proposte dagli Enti di ricerca per le chiamate dirette di ricercatori italiani e stranieri dotati di altissima qualificazione scientifica negli ambiti disciplinari di riferimento, che si sono distinti per merito o insigniti di alti riconoscimenti scientifici. Questo è il primo passo - in adempimento del D.M. n. 828 del 17/10/2013 - per la ripartizione di € 1.613.045, parte del FOE (Fondo Ordinario di finanziamento degli Enti) stanziato per dare nuovo impulso alla ricerca italiana.


Il nuovo PNR
È stato illustrato in Consiglio dei Ministri il nuovo Programma Nazionale di Ricerca (PNR) - che si vuole trasformare da triennale a settennale (2014/20)
per allinearsi con il Programma Quadro Europeo Horizon 2020 -  destinato a rimettere il sistema della ricerca al centro dei meccanismi di sviluppo culturale, sociale ed economico del Paese. Il Programma - prevedibilmente dotato di circa €900 milioni l'anno (€6,3 miliardi in 7 anni) - individua 11 sfide, emerse dalla strategia di specializzazione intelligente dei territori e si snoda su tre assi prioritari:

- sviluppo e attrazione di capitale umano, altamente qualificato da inserire nel tessuto produttivo del Paese;

- identificazione di un numero limitato di importanti progetti tematici a forte impatto sul benessere dei cittadini;

- promozione, anche attraverso il trasferimento di conoscenza e competenze, della capacità di innovare e di competere da parte del sistema delle imprese, in particolare piccole e piccolissime.


Ricerca e Innovazione nelle imprese
È stato presentato il 6 febbraio 2014 in Consiglio dei Ministri il pacchetto di incentivi "Ricerca e Innovazione nelle Imprese - Misure di sostegno immediato alle attività innovative e di ricerca alle imprese". Con una dotazione prevista di 250 milioni di euro per il 2014, il programma si articolerà in varie misure, destinate ad estendere l'occupazione qualificata e il potenziamento dell'innovazione e l'internazionalizzazione delle imprese.

Le prime 5 azioni riguarderanno più da vicino il settore universitario:

- "Rise & Shine" concede incentivi alle imprese che assumono con contratto a tempo indeterminato, previo stage annuale, dottori di ricerca e laureati magistrali in discipline tecnico-scientifiche;

- "Mille e più dottorati industriali" a sostegno della diffusione di tali percorsi di studio da avvicinare ai temi rilevanti per le imprese;

- "Reti per l'innovazione" promuove l'aggregazione di gruppi di ricerca attorno a grandi tematiche di studio;

- "Ricerca in movimento" sviluppa le capacità di partecipazione ai bandi Horizon 2020;

- "Un laureato in ogni impresa" concede un credito di imposta pari al 35% del costo aziendale per le assunzioni/stabilizzazione a tempo indeterminato di personale in possesso di laurea magistrale o dottorato di ricerca nella misura massima di duecentomila euro annui.


 

Maria Luisa Marino
(febbraio 2014)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG