• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
EUA: esperienze e aspettative delle università europee nell’utilizzo dell’e-learning
 


È stata pubblicata la nuova indagine dell'European University Association (EUA) dal titolo E-learining in European Higher Education Institutions. Condotto dall'ottobre al dicembre 2013, lo studio ha analizzato esperienze e aspettative nell'utilizzo dell'e-learning di un campione di 249 istituzioni di istruzione superiore europee. 

Diversi i temi esaminati: l'apprendimento blended e online nei vari formati, le strutture di supporto e i servizi, il coordinamento intra-istituzionale, la garanzia e il riconoscimento della qualità. Dai risultati è emerso che gran parte delle istituzioni offre corsi di apprendimento blended e online, rispettivamente il 91% e l'82%. Compaiono, con minor frequenza ma in aumento, altre forme quali la collaborazione inter-istituzionale e i corsi di laurea online. Quasi metà delle istituzioni ha dichiarato di aver già dato vita a una strategia istituzionale per l'e-learning, mentre un quarto si sta accingendo a farlo.

Un'ampia sezione è dedicata ai Massive Open Online Courses (MOOC, vedi anche Universitas n. 129, luglio 2013), verso i quali è emerso un forte interesse degli atenei. Se alla fine del 2013 solo 31 delle istituzioni prese in esame (12% del campione) offriva o stava per lanciare i MOOC, vi era comunque l'intenzione di introdurli da parte delle università non ancora attivatesi. Il motivo principale è la visibilità internazionale, seguita dal reclutamento degli studenti, lo sviluppo di metodi d'insegnamento innovativi e la volontà di rendere l'apprendimento più flessibile.

Scopo della pubblicazione è contribuire alle discussioni sull'e-learning e sostenere le università nel promuovere l'innovazione negli ambiti dell'apprendimento e dell'insegnamento. Un esempio è dato dagli sviluppi connessi alla digitalizzazione dell'apprendimento nell'istruzione superiore europea, punto che fa parte di una più ampia agenda legata a problematiche diverse, come sviluppo e risorse istituzionali, quadri nazionali ed europei per l'istruzione superiore, etc.

 

Elena Cersosimo
(4 dicembre 2014)



(Fonte: EUA, 20 novembre 2014)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG