• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Giappone: la lunga strada delle donne leader verso il 2020
 


Quando, cinque anni fa, Masako Egawa passò dalla dirigenza di un gruppo bancario a diventare la prima donna vice-rettore dell'Università di Tokyo, la più prestigiosa istituzione universitaria nipponica e roccaforte dell'egemonia maschile nei suoi 137 anni di storia, la prima cosa che fece fu di stanziare quattro milioni di dollari per ristrutturare le toilette delle signore. "La misera condizione dei bagni delle donne nell'ateneo era il simbolo della discriminazione verso le donne in Giappone. Il mio obiettivo era quello di assicurare comfort e sicurezza alle nostre impiegate nonostante continuino a rappresentare una minoranza".

La Egawa è uno dei sette vice-rettori che fanno da consiglieri del presidente dell'ateneo, ed è giunta all'incarico non perché sia stata selezionata dai vertici dell'università ma perché il governo sta cercando di rafforzare il numero delle donne in posizioni chiave nell'istruzione superiore chiamando qualcuno di esterno al mondo accademico. Un percorso solitario, racconta, considerato che è la prima donna che ha infranto il "soffitto di cristallo" che separa le donne dai vertici istituzionali nell'educazione superiore e che spesso è l'unica donna a sedere nelle riunioni del Consiglio di amministrazione.  

La scorsa estate il premier Shinzo Abe si è impegnato ad aumentare del 30% entro il 2020 il numero delle donne in posizioni di leadership nel settore pubblico e privato, incluso quello dell'università e della ricerca, come misura politica che è parte di una strategia di crescita economica. Secondo Abe, la cui strategia economica negli anni scorsi ha portato a coniare il neologismo "Abenomics", il tasso di crescita nipponico potrebbe toccare quota 16% se le donne venissero maggiormente incluse nell'economia formale con la stessa percentuale degli uomini. Tale strategia, ribadita davanti all'Assemblea annuale dell'ONU lo scorso settembre, è stata ribattezzata "Womenomics"

 

Manuela Borraccino
(9 gennaio 2015)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG