• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Pubblicato il numero 134
Rivista Universitas
 


Qual è il ruolo dei social media nell’istruzione superiore? In che modo hanno cambiato il modo di comunicare in ambito universitario? Quanto è importante, oggi, che un ateneo sia presente sui social network? Queste sono alcune delle domande sulle quali si è incentrata l’analisi del “Trimestre”. Docenti, studenti e responsabili degli uffici stampa e comunicazione di alcune università hanno spiegato – attraverso le loro esperienze – come e perché il loro lavoro è cambiato, e cosa questo ha comportato in termini di carico di lavoro o di maggiore visibilità.
Dai risultati di uno studio della Fondazione Crui, a un’intervista al rettore della Luiss, Massimo Egidi, alla rilettura di alcuni punti di vista espressi in passato da rettori di atenei non statali: un modo per fermare l’attenzione – anche con qualche cifra alla mano – sulla situazione di questi atenei, al di là delle prese di posizione talvolta di corto respiro.
Sul fronte internazionale, la scelta è molto ampia. Nel corso dell’International Global Summit 2014 si è fatto il punto su formazione e occupabilità: ancora una volta è stata sottolineata l’importanza delle soft skills come completamento della formazione. Esiste ancora il modello californiano nelle università USA, o gli effetti della crisi si sono tradotti in cambiamenti che stanno delineando una nuova configurazione dell’istruzione superiore? Nel Regno Unito i cambiamenti ci sono stati, e tutt’altro che insignificanti, ma ci vorranno ancora alcuni anni per valutare compiutamente i loro effetti. In Ucraina, invece, quali saranno le ricadute della riforma universitaria?
Clicca qui per leggere il n. 134 di “Universitas”
Isabella Ceccarini
(gennaio 2014)
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG