• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Rugge: “Città migliori grazie alla ricerca universitaria”
Convegno CRUI
 


Il dialogo tra le Università e le Città che le ospitano non è mai stato solo uno scambio di cortesie istituzionali. Tuttavia, è necessario oggi renderlo più profondo, sistematico, efficace. Le trasformazioni politico-istituzionali hanno da tempo rimesso al centro delle aspettative e delle domande dei cittadini i governi comunali. D'altra parte, le Università sono sollecitate a una sempre maggiore responsabilità verso il territorio che le ospita.

Prova ne sia la diffusione di organismi di raccordo che, da Bergamo a Lecce, da Udine a Pavia, da Napoli a Torino, sono incaricati di avanzare proposte, affrontare problemi, lanciare progetti che vedono impegnati Atenei e Municipi. Entrambi, peraltro, sono soggetti a una paradossale dinamica: mentre crescono le loro responsabilità e le aspettative di cui sono investiti, decrescono la loro autonomia e le loro risorse finanziarie.

Questo dialogo è stato al centro di una tre giorni voluta e finanziata dalla CRUI e organizzata dall'Ateneo pavese: "Università e Città. Un'agenda per il nuovo secolo". Si è trattato di tre giornate che, introdotte da sguardi comparativi a realtà estere, hanno messo a fuoco numerosi temi. La qualità degli interventi (oltre 60 quelli previsti, molti di più quelli svolti) è stata eccellente. La partecipazione (350 iscritti, 62 università italiane e 12 estere presenti) ha mostrato quanto la tematica sia avvertita e addirittura urgente.

Nelle relazioni tra Università e Città è fondamentale l'integrazione dei luoghi della formazione superiore nel tessuto urbano. Parliamo di una soluzione tipica della tradizione italiana, di cui si riscopre tutto intero il valore. Si pensi soltanto alla necessità di insediamenti che consentano di accogliere spin off universitarie e luoghi per il coworking, che non siano né isolati né remoti. Decisiva, anche a questo proposito, è la condivisione delle politiche dei trasporti, in particolare per promuovere, proprio attraverso gli studenti, stili di vita e di mobilità urbana più consapevoli.

Un aspetto più volte sottolineato è il contributo che gli Atenei (spesso tra i primi datori di lavoro del Comune) possono dare alle loro Città, fornendo al loro governo saperi e competenze che aiutino a migliorare e innovare le politiche pubbliche. Dal traffico alla salute, dall'ambiente all'assistenza: in questi ambiti, e in altri, la ricerca universitaria può mettere a disposizione spunti e soluzioni per lo sviluppo di città migliori.

Il convegno ha fornito tracce e proposte che saranno rese disponibili in una pubblicazione. Questa conterrà quell'agenda per il nuovo secolo che sin dall'inizio era obiettivo di un confronto che non ha voluto essere soltanto scientifico, ma anche di proposta operativa. Infatti, al termine dei lavori, è stato elaborato un protocollo tra l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane. Il documento indica in dieci punti alcune priorità del nuovo impegno e della nuova intesa a cui Università e Città congiuntamente sono chiamate.

 

Prof. Fabio Rugge
Rettore dell'Università di Pavia
(settembre 2015)
 

 

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG