• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Eni Award 2015 – Idee “brillanti” per un futuro sostenibile - 2
Cerimonia di premiazione
 


I premi sono stati selezionati dalla Commissione Scientifica di Eni Award, presieduta dall'accademico francese Gérard Férey e composta da 27 membri tra cui il Premio Nobel Sir Harold Kroto, oltre a rettori di università, ricercatori e scienziati dei più importanti centri di studio e ricerca a livello mondiale. I Riconoscimenti all'Innovazione per i team interni sono stati decisi, invece,  da una commissione esterna composta da 4 membri della Commissione Scientifica.

Il Premio "Nuove frontiere degli idrocarburi" è stato assegnato per la sezione Upstream a Johan Olof Anders Robertsson, dell'ETH di Zurigo per la recente ricerca, svolta insieme a Dirk-Jan van Manen, Ali Özbek, Massimillano Vassallo e Kemal Özdemir, focalizzata sullo sviluppo di una tecnologia innovativa di acquisizione e modellazione dei dati di prospezione a mare con metodi acustici (sismici), capace di superare gli attuali limiti di visualizzazione e caratterizzazione delle caratteristiche del sottosuolo nel pieno rispetto dell'ambiente.

Per la sezione Downstream il riconoscimento è stato attribuito a Helmut Schwarz della Technische Universität Berlin. Il lavoro del professor Schwarz si è incentrato su un problema fondamentale della ricerca moderna: l'attivazione di metano per la sua conversione in idrocarburi più pesanti (ad esempio etano/etilene) o ossigenati (ad esempio metanolo, formaldeide). Questa trasformazione diretta può rendere fattibile lo sfruttamento delle enormi riserve di gas naturale presenti in giacimenti remoti e il suo trasporto alle aree geografiche di utilizzo.

Il premio della sezione Energie rinnovabili è stato assegnato a Mercouri Kanatzidis, della Northwestern University di Evanston (Illinois, USA), uno dei leader internazionali della chimica allo stato solido. La sua ricerca concerne lo sviluppo di nuovi semiconduttori allo stato solido capaci di recuperare il calore disperso e convertirlo direttamente in energia elettrica.

 
I due Premi Debutto nella ricerca, riservati a ricercatori under 30 che hanno conseguito il dottorato di ricerca in una università italiana, sono stati assegnati a Daniela Meroni e Margherita Maiuri

La tesi di Daniela Meroni affronta l'applicabilità nei processi di risanamento ambientale del biossido di titanio (TiO2), ritenuto molto promettente per i costi contenuti e per la sua atossicità e stabilità. "Anche se alcune applicazioni commerciali sono già disponibili sul mercato - si legge nella motivazione - molte questioni rimangono da affrontare per ottenere materiali a maggiore efficienza e durata, che vengono approfondite nella tesi della ricercatrice, affrontando brillantemente gli aspetti sia teorici sia applicativi sviluppati sempre nel quadro della protezione dell'ambiente e dei processi di bonifica".

Studia invece i meccanismi primari che governano la raccolta di radiazione solare tramite l'osservazione spettroscopica di impulsi ottici ultracorti, la tesi di Margherita Maiuri. "L'eccezionale qualità scientifica del lavoro svolto  - si legge nelle motivazioni - è testimoniata dalla pubblicazione dei risultati ottenuti su riviste scientifiche internazionali di alto livello come Science, Journal of the American Chemical Society e Nature Materials".

 
Infine, i Riconoscimenti all'Innovazione Eni sono andati a "il metodo di intervento  per il controllo di un pozzo in blow-out in acque  profonde tramite un sistema controllato da due ROV (Remotely Operated Vehiche) di Eni - Tecnomare; la produzione industriale di un nuovo bitume modificato, ecocompatibile, immagazzinabile e trasportabile a temperatura ambiente, sviluppato dai laboratori Eni;  la bioraffineria a base di guayule come nuova fonte industriale di prodotti a base rinnovabile, sviluppato dalla società chimica di Eni, Versalis.

 

I bandi per la prossima edizione 2016 di Eni Award sono già stati pubblicati, e sono scaricabili dal sito http://www.eni.com/eni-award/. Il termine della presentazione delle candidature è fissato al 20 novembre 2015.




Fabrizia Sernia
(9 ottobre 2015)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG