• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Progetto IRIDE: il 94% dei docenti e ricercatori italiani ha ottenuto il codice ORCID
 


In vista della chiusura delle operazioni di registrazione (30 novembre), quasi il 94% tra docenti e ricercatori italiani (61.136 su 65.124 persone) ha richiesto il codice identificativo ORCID, primo passo del progetto I.R.I.D.E. realizzato in collaborazione tra Anvur, Crui e Cineca.

Il codice ORCID è un codice d’identificazione alfanumerico dei ricercatori che confluisce in un registro gratuito, aperto e indipendente. I dati riportati nel registro non sono sensibili e sono quindi anche interrogabili da terzi. Obiettivo del registro è identificare in modo concreto gli autori di pubblicazioni scientifiche.
 
La richiesta di questo codice è solo il primo di una serie di passi che dovrebbero portare presto alla costruzione dell’Anagrafe nazionale della ricerca (ANPRePS). In seguito al possesso del codice identificativo, i ricercatori e i docenti saranno invitati ad inserire dati riguardanti le proprie pubblicazioni e altre informazioni. Non è escluso che il codice ORCID possa essere assegnato anche a studenti di dottorato e ai ricercatori non strutturati.
 
Secondo l’Anvur, che ha portato tale strumento a conoscenza della comunità scientifica italiana (è stato lanciato a livello internazionale il 16 ottobre 2012), l’acquisizione del codice sarà utile anche in vista dell’accreditamento per la nuova Valutazione della Qualità della Ricerca 2011-2014, nonostante le problematiche delle ultime settimane.
 

Danilo Gentilozzi
(25 novembre 2015)
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG