• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
JOB&Orienta 2015: firmato protocollo d’intesa tra MIUR e Confindustria sull’alternanza scuola-lavoro
 


L'alleanza tra istituzioni educative e mondo delle imprese è stato il punto centrale di JOB&Orienta 2015, il salone nazionale dell'orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, svoltosi a Verona dal 26 al 28 novembre 2015. Al suo interno, anche i protagonisti del mondo politico e istituzionale hanno dato un loro contributo importante all'argomento di stretta attualità.

Luigi Bobba, sottosegretario al Lavoro e alle Politiche sociali, ha ribadito come anche il Jobs Act abbia rafforzato il collegamento tra scuola e lavoro attraverso il rilancio dell'apprendistato di primo e terzo livello, nonché di quello per l'alta formazione. L'obiettivo è sperimentare il sistema duale, ovvero la formazione alternata per il 50% a scuola e per il restante 50% nell'ambiente di lavoro, anche in Italia. "La strategia del Governo per favorire la transizione scuola lavoro e contrastare la dispersione scolastica, oltre che per promuovere la formazione e l'occupabilità dei giovani, punta sull'alternanza e sull'apprendistato".

Sempre durante l'evento veronese, il MIUR ha presentato i dati relativi all'alternanza scuola-lavoro riferiti all'anno scolastico 2014-2015: circa il 50% delle scuole secondarie di secondo grado ha utilizzato percorsi di alternanza, in particolare gli istituti tecnici e gli istituti professionali, con un totale di 270.555 studenti coinvolti.

Sulla scia della Buona Scuola, che ha reso obbligatoria l'alternanza per gli studenti degli ultimi tre anni della scuola secondaria di secondo grado, durante il salone JOB&Orienta MIUR e Confindustria hanno siglato un protocollo d'intesa dal titolo "Rafforzare il rapporto tra scuola e mondo del lavoro" con obiettivi specifici: assicurare la diffusione dei progetti di alternanza scuola-lavoro; favorire la collaborazione tra scuole e imprese; valorizzare la progettazione congiunta a sostegno di stage, tirocini curriculari ed extracurriculari; far acquisire agli studenti le competenze fondamentali, tra cui le soft skills, in particolare quelle digitali e quelle in materia di sicurezza sul lavoro; diffondere le buone pratiche.

Per Stefania Giannini "l'alternanza è uno strumento eccezionale per innovare l'impianto formativo della nostra scuola. Si tratta di una tappa decisiva verso una maggiore e migliore occupabilità dei giovani. È un grande salto verso un orientamento che mostra subito ai ragazzi la strada per individuare e potenziare i loro talenti". Per Marco Gay, presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria e firmatario del protocollo al posto di Giorgio Squinzi, ha affermato che l'alternanza "è un passo significativo anche per le imprese, che da lungo tempo chiedono l'alternanza nella formazione: aiuterà non solo i ragazzi a conoscere prima il mondo del lavoro ma anche le aziende, promuovendone lo sviluppo con nuove competenze".


Durante il salone veronese, Universitas ha presentato il Quaderno n. 28 "Dallo studio al lavoro. Iniziative, strumenti e criticità nel placement dei laureati" nella saletta TOPJOB all'interno del percorso rosso dedicato al Lavoro e all'Alta Formazione.

 

Danilo Gentilozzi
(4 dicembre 2015)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG