• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Cultura, ricerca, arte e sapere come aspetti fondamentali per un futuro migliore
Dal Quirinale
 


«Lo studio, l'arte, la cultura, la musica, il pensiero critico, il genio creativo sono essenziali alla modernità. Non ne sono un freno. Ne rappresentano un elemento di impulso, sulla strada dell'intersettorialità dei saperi. [...] Investire in cultura, ricerca, nel sapere e nell'arte è la premessa per un futuro migliore». Sono le parole del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, che il 10 marzo 2016, in una cerimonia al Quirinale, ha consegnato i Premi "Presidente della Repubblica per l'anno 2014" e due borse di studio - intitolate a Goffredo Petrassi e Giuseppe Sinopoli - ai vincitori selezionati dalle tre Accademie protagoniste della manifestazione: Lincei, Santa Cecilia e San Luca. In una settimana in cui il Quirinale è stato al centro, in più occasioni, di iniziative dedicate alla valorizzazione del "genio italico", nelle sue varie forme (imprenditoriale - come il Premio Leonardo -, di studi, di carriera scientifica), Sergio Mattarella ha sottolineato ancora una volta il valore fondamentale della conoscenza.

Nel corso della cerimonia il Capo dello Stato ha consegnato il Premio dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Sylvano Bussotti, il Premio dell'Accademia Nazionale di San Luca a Claudio D'Amato Guerrieri, e il Premio dell'Accademia Nazionale dei Lincei a Carlo Gasparri, alla presenza dei presidenti delle tre Accademie: Michele Dell'Ongaro, Carlo Lorenzetti, Alberto Quadrio Curzio. Nel consegnare i premi, il Capo dello Stato ha richiamato il "pregio" dei premi, teso non soltanto «a valorizzare i selezionati per il loro successo e la fama già acquisiti, ma per la tensione interdisciplinare, per la capacità di andare oltre i confini dei diversi ambiti scientifici e artistici».

Nel suo intervento per il conferimento del Premio, il neo-presidente dell'Accademia dei Licei, Alberto Quadrio Curzio, ha svolto tre considerazioni per collocare il prestigioso riconoscimento nella storia dell'Accademia dei Lincei. La prima, legata all'origine del Premio che porta a Luigi Einaudi: nell'ottobre del 1948, a pochi mesi dalla sua elezione a Presidente della Repubblica, Einaudi scrisse al presidente dei Lincei, Guido Castelnuovo, per affidare all'Accademia il conferimento di «premi annui nazionali in favore di studiosi italiani», riallacciandosi così alla tradizione risorgimentale dei Premi Reali istituti nel 1878 dal re Umberto I. La seconda considerazione riguarda la coerenza con lo scopo statutario dell'Accademia dei Lincei, di «promuovere, coordinare, integrare e diffondere le conoscenze scientifiche nelle loro più elevate espressioni nel quadro dell'unità e dell'universalità della cultura». Infine, la terza considerazione riguarda il compito di rappresentare l'Italia in iniziative e consessi internazionali.

 

Fabrizia Sernia
(11 marzo 2016)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG