• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Cassazione: stop al mantenimento dei figli con scarso rendimento negli studi universitari
 


Con la Sentenza n. 1858 del 1° febbraio 2016, la Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione ha stabilito che il dovere di mantenimento del figlio maggiorenne da parte dei genitori viene a cadere quando gli si sia stata data l'opportunità di frequentare l'Università dalla quale però non ha saputo trarre profitto.

Nella fattispecie, i due figli oggetto del contendere hanno dimostrato di non valorizzare gli sforzi economici dei genitori a causa del loro scarsissimo rendimento: il primo, iscritto al 3° anno di un corso di laurea, aveva superato solo quattro esami; il secondo, fuori corso da 4 anni aveva superato meno della metà degli esami complessivi.

Viene così consolidato l'orientamento giurisprudenziale della Corte (cfr. Sentenze n. 407 del 2007 e 8.954 del 2009), che fa venir meno il dovere di mantenimento non solo in presenza di autosufficienza economica, ma anche nell'eventualità che il figlio, pur posto nelle condizioni di giungere a tale autonomia, non se ne sia avvantaggiato, sottraendosi volontariamente allo svolgimento di un'attività lavorativa adeguata e corrispondente alla professionalità acquisita. Con tale sentenza, la Corte equipara lo studio universitario ad una vera e propria attività lavorativa specifica dello studente e ne condanna il mancato impegno alla conclusione.


 

Luigi Moscarelli
(6 aprile 2016)
 

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG