• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Tre scritti sull’università
Romano Guardini
 


Morcelliana, Brescia 1991
 
Tre scritti sull’Università è una raccolta del pensatore italo-tedesco Romano Guardini (1885-1968). Tre distinti testi sull’università: diversi i periodi storici, le generazioni a cui parla, gli ambienti socio-culturali di contorno. Un filo conduttore: la visione dell’università come il luogo in cui cercare la verità per sé.
 
In Omelia della Messa per l’inaugurazione di un nuovo semestre (1949) Guardini si interroga su quale debba essere il ruolo dell’università in un paese da riscostruire. Offrire formazione professionale – raccomandabile, necessaria e urgente – non è la risposta, piuttosto è necessario il recupero della passione per la ricerca della verità, il cui tradimento è causa della distruzione. Una verità che non può essere messa al servizio della società o dello Stato, ma va cercata per se stessa. Questo il fil rouge del volume, che viene approfondito dall’autore nel discorso La responsabilità dello studente nei confronti della cultura (1954).
 
Nel clima di euforica ricostruzione della Repubblica Federale Tedesca di Adenauer, Guardini si sofferma su quattro valide ragioni che spingono uno studente a intraprendere l’università: periodo di libertà tra scuola e lavoro, preparazione professionale, ricerca scientifica, ricerca della verità. Pensate in ordine crescente, ciascuna delle prime tre escludendo la quarta non coglie l’essenza del mondo universitario. Guardini richiama così l’attenzione sia sul rischio di una tecnicizzazione delle scienze (preparazione professionale), che sulla focalizzazione esclusiva all’esattezza rispetto alla verità (parcellizzazione delle scienze).
 
L’ultimo testo, Volontà di potenza o volontà di verità, scritto nel 1965 a 80 anni davanti a una Germania divisa dal Muro, è il suo testamento culturale. L’autore mettendoci in guardia su banalizzazione e svuotamento dei trascendentali, vissuti dalla Germania in primis e che ora il mondo rischia nuovamente, rivendica la necessità di un luogo per una ricerca che abbia a cuore la verità dell’uomo, al di là dell’utile e dell’esatto. La posta in gioco è alta perché la volontà di potenza, pur sotto diverse forme, sempre è in agguato.
Andrea Roncella
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG