• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
La scienza sa di non sapere per questo funziona
Maria Luisa Villa
 


Guerini e Associati, 2016
pp. 144, € 12,50
 
Il libro di Maria Luisa Villa è un inno alla condivisione della scienza. In un momento in cui la scienza e le sue applicazioni tecnologiche permeano sempre più la vita quotidiana, entrando nelle case e invadendo in modo prepotente il dibattito pubblico, diventa fondamentale essere preparati a comprendere il modo di operare di ricercatori e scienziati. Questi non possono più limitarsi – come un tempo – a rendere conto delle scoperte fatte nel totale isolamento, trasmettendo a loro discrezione solo alcune informazioni a un pubblico che le accetta in modo reverenziale e con piena fiducia, ma devono condividerle: prima di tutto con gli altri scienziati, perché la scienza si fonda sull’evidenza, ma è la decisione della comunità scientifica a stabilire se questa evidenza è sufficiente per far accettare una nuova ipotesi e una nuova scoperta. Per questo la peer review, pur con tutti i suoi limiti,  è diventata importante e imprescindibile, così come la pubblicazione dei risultati della ricerca in modo aperto.
La scienza – i cui progressi sembra siano arrivati come un fiume in piena nell’ultimo secolo – va condivisa anche con il pubblico, che è diventato sempre più esigente, curioso e competente. Gli scienziati, divenuti sempre più interpreti del sapere, non possono semplicemente spiegare quello che conoscono, ma devono dire come lo conoscono in modo che diventi chiaro che la fiducia nella scienza non è cieca, ma è basata sulla valutazione critica delle prove. Se questa consapevolezza non è sufficientemente diffusa, il dialogo con il pubblico si trasforma in uno sterile scontro, che alimenta polemiche devastanti come quelle recenti sull’uso dei vaccini o sui rischi del riscaldamento globale piuttosto che sugli effetti devastanti dei terremoti.
Pur non avendo certezze assolute, la scienza è il mezzo più potente di cui l’uomo dispone per discernere tra fatti e fantasie, tra razionale e irrazionale. E, considerati i costi della ricerca e le ricadute dei risultati delle scoperte scientifiche sull’economia e sullo sviluppo della società, è ormai diventato indispensabile il coinvolgimento del pubblico, che ne è il principale stakeholder.
Maria Luisa Villa ripercorre nel volume, in modo chiaro e approfondito, i progressi e i cambiamenti che la ricerca scientifica ha fatto negli ultimi quattro secoli per arrivare a quello che è attualmente: un elemento centrale nella vita quotidiana di tutti noi.
 
Paola Scioli
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG