• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
EUA: l’impatto delle tecnologie digitali sull’istruzione superiore
 


Qual è l'impatto delle tecnologie digitali sull'istruzione superiore? "Bricks and clicks for Europe: building a successful digital campus" è il tema a cui è stata dedicata la conferenza annuale dell'EUA - European University Association. Ospitata dalla National University of Ireland a Galway il 7 e 8 aprile 2016, la conferenza è stata una preziosa occasione di confronto per i 300 partecipanti, che hanno discusso di collaborazione tra istituzioni, di digitalizzazione delle università e di come questa possa migliorare le perfomance degli atenei.

Il presidente dell'Irlanda Michael D. Higgins ha aperto i lavori mettendo in evidenza le sfide e le opportunità offerte dalla tecnologia anche in ambito universitario. L'università ha rappresentato nei secoli la sede della creatività e del pensiero libero: soprattutto in questo momento di crisi globale essa non deve formare soltanto laureati spendibili sul mercato del lavoro, ma soprattutto cittadini responsabili, e stimolarli a partecipare attivamente alla vita della società. Secondo Higgins, relegare le discipline umanistiche in secondo piano equivale a tradire la missione originaria dell'università, ovvero quella di formazione del pensiero speculativo, con il rischio di farla precipitare in una «crisi intellettuale».

Secondo Lord David Puttnam, già chancellor della Open University nel Regno Unito, il cambiamento sta avvenendo bottom up, ovvero parte da studenti e docenti, anziché topdown. Inoltre, ha posto domande che hanno stimolato la riflessione dei presenti: cosa si deve digitalizzare nel processo educativo e, soprattutto, come farlo per ottenere i risultati migliori?

Come ha sintetizzato Lesley Wilson, segretario generale dell'EUA, dall'incontro è emerso che molti atenei usano già sistemi didattici misti, e talvolta solo online. Questo dimostra non solo il forte impatto della digitalizzazione sulla didattica e sulla ricerca, ma anche l'importanza del dibattito sull'open access e sull'open science.

 

Isabella Ceccarini
(19 aprile 2016)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG