• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Norvegia: presentato il Passaporto di qualifiche europee per i rifugiati
 


Si chiama Passaporto di qualifiche europee per rifugiati, ovvero European Qualifications Passport for Refugees (EQPR) ed è stato presentato alla Commissione Europea, all'Unesco e al Consiglio d'Europa: la proposta, avanzata nel settembre 2015 dall'Agenzia norvegese per l'assicurazione di qualità nell'istruzione superiore (Nokut - Norwegian Agency for Quality Assurance in Education), è già una realtà di fatto a giudicare dai risultati del progetto pilota condotto da febbraio a maggio su un gruppo di 20 rifugiati, ai quali è stato appena rilasciato una sorta di passaporto accademico.

Il Passaporto, presentato al Ministero norvegese per l'Istruzione e la Ricerca, contiene informazioni su titoli di studio, esperienza professionale e lingue conosciute dal richiedente, oltre a consigli sulla strada da percorrere. «Questo schema sperimentato nel contesto norvegese è una storia di successo, accolto calorosamente sia dai rifugiati che hanno partecipato al test sia dagli impiegati, rappresentanti di università e autorità preposte all'integrazione» racconta a Universitas Stig Arne Skjerven, direttore del dipartimento Istruzione straniera della Nokut, co-autore con la collega Marina Malgina del Rapporto pubblicato online. Il Passaporto include informazioni sui documenti in base ai quali è stata condotta la valutazione individuale, ed è valido per un periodo limitato, tre anni dalla data di emissione. «In questo lasso di tempo - spiega Skjerven - i richiedenti avranno la possibilità di trovare lavoro o proseguire gli studi, migliorare le proprie competenze linguistiche o, se necessario, chiedere un ulteriore riconoscimento formale».

Il metodo utilizzato per la valutazione è basato su elementi sviluppati attraverso la procedura della Nokut denominata UVD, in base alla quale dal 2013 la Norvegia ha centralizzato il processo di riconoscimento dei richiedenti asilo che fino ad allora era affidato alle singole università, e sulla proposta di un Passaporto accademico spendibile in tutto lo spazio allargato europeo. Oltre ad esaminare i documenti presentati dai richiedenti, la valutazione viene condotta anche sulla base di un'intervista approfondita effettuata dai più esperti funzionari della Nokut. L'Agenzia continuerà ad emettere questo Passaporto per tutto il 2016: la speranza, nelle parole del direttore generale Terje Mørland, è che l'esperimento norvegese possa ispirare un analogo sforzo delle istituzioni europee e internazionali sul facilitare l'accesso alle università di chi fugge da guerre e calamità.

Nel prossimo numero della rivista Universitas presenteremo un dossier su come le istituzioni europee stanno facendo fronte alla crisi dei rifugiati, con speciale attenzione alla proposta norvegese qui anticipata in sintesi.

 

Manuela Borraccino
(8 giugno 2016)


Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG