• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Spagna/Proteste contro il Processo di Bologna
 


Crescono le resistenze al Processo di Bologna da parte di docenti e studenti in vari paesi europei. In Spagna gli studenti hanno occupato edifici universitari, bloccato linee ferroviarie e interrotto riunioni del consiglio accademico: contestano quella che considerano una servile privatizzazione delle università statali, in cui gli interessi privati stanno diventando prioritari rispetto al bene comune. A loro dire, gli sviluppi di Bologna, come il Credito europeo, stanno accrescendo il carico di lavoro e rendendo impossibile la convivenza tra studio e lavoro, binomio inscindibile data la mancanza di sussidi e prestiti.
 
Oggetto del malcontento è anche l’introduzione della formula “tre o quattro più uno o due più tre” che, svalutando la laurea di primo livello, li costringerà a completare gli studi con un ulteriore titolo per avere le stesse prospettive di lavoro che ottenevano con la vecchia laurea. Tra i docenti, invece, si sono scatenate dure lotte di potere in seguito alla decisione di tagliare alcune ore d’insegnamento e di ridistribuire il personale docente.
 
I commentatori dei media spagnoli osservano che le proteste sono dettate dalla disinformazione e dal modo in cui il governo ha scelto di realizzare la riforma. Secondo il rettore dell’università Complutense di Madrid, Carlos Berzosa, «tutti i messaggi che giungono alla società su Bologna sono negativi, ma il processo è qualcosa di positivo e necessario, è un’opportunità per gli studenti di essere più mobili e il ministro non ha fatto abbastanza per difenderlo».
(rebecca.warden@uw-news.com)
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG