• Forum: studi umanistici da difendere
  • A proposito di valutazione
  • I nuovi rettori
  • Il piano del Governo per l'università
  • Individuazione delle competenze
  • L'università liquida secondo Bauman
NOTIZIE DALL'ITALIA
18/12/2013
Corsi a numero programmato: riattivato con decreto MIUR il bonus maturità e pubblicata la nuova graduatoria degli idonei
06/12/2013
Il Cardinal Scola all’Università di Milano-Bicocca: università come luogo di formazione alla libertà
04/12/2013
Giovani & Lavoro: presentati i dati del rapporto Specula Lombardia
03/12/2013
La nuova giunta della CRUI
02/12/2013
Diritto allo studio universitario e corruzione: il fenomeno degli studenti “evasori” come nuovo campanello d’allarme
18/11/2013
Italia – Sud Mediterraneo: la cooperazione universitaria tra mobilità accademica e programmi congiunti
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
18/12/2013
Giappone: cresce il numero e la qualità della collaborazione nella ricerca con i paesi in via di sviluppo dell’Asia e dell’Africa
17/12/2013
OCSE PISA 2012: studenti asiatici al top, quelli italiani primeggiano nelle materie scientifiche
16/12/2013
Primo incontro internazionale dei centri di ricerca dell’istruzione superiore a Shanghai
29/11/2013
Unione europea: approvata dal Parlamento la proposta di Regolamento che istituisce Erasmus+
19/11/2013
Eurostat: lo stato di attuazione della Strategia Europa 2020 nei paesi membri, Italia in ultima posizione
05/11/2013
Germania: tre indagini analizzano la situazione economico-sociale e le buone prospettive occupazionali degli studenti universitari
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
USA e Regno Unito: la crisi economica si ripercuote sul mondo accademico
 


Lo scorso 21 dicembre il ministro per le Attività produttive del Regno Unito, Peter Mandelson, ha annunciato un taglio nei finanziamenti statali di 135 milioni di sterline per il 2010. Il finanziamento destinato alla docenza universitaria passerà dagli attuali 5.079 a 5.027 milioni di sterline nel prossimo corso; i fondi per gli studenti, dai 4.140 milioni di sterline dell'anno 2007-2008 scenderanno a 3.950 nel 2010-2011. Un simile calo non si verificava da 10 anni: per contenerne gli effetti, alcuni atenei hanno deciso di aumentare il costo delle iscrizioni.
L'attuale rigore economico accresce un problema preesistente che ha radici profonde. Le tasse di iscrizione nelle università britanniche hanno un tetto massimo fissato dal governo di 3.255 sterline. I finanziamenti dovrebbero coprire i costi residui; gli atenei, però, li ritengono insufficienti, e hanno deciso di ritoccare i costi delle iscrizioni. Di tale misura beneficeranno atenei come Oxford e Cambridge, che da anni chiedono l'eliminazione del tetto massimo, ma come contropartita dovranno concedere cospicue borse di studio agli studenti provenienti da famiglie indigenti. Il Governo ha anche stabilito di dare la precedenza a corsi più brevi o pomeridiani per chi vuole migliorare la propria qualificazione professionale. Le università che non rispetteranno queste regole vedranno ulteriormente decurtato il loro finanziamento.
Anche negli Stati Uniti sono state adottate misure analoghe per fronteggiare la crisi. In California il caso più controverso: il governatore Arnold Schwarzenegger ha dichiarato ad agosto lo «stato d'emergenza fiscale». Lo scorso 19 novembre il consiglio rettorale dell'Università della California (UCLA), ha decretato un aumento delle tasse di iscrizione del 32% per il prossimo anno, misura che ha provocato un'ondata di proteste nei diversi campus con tanto di scontri tra polizia e studenti. L'Università della California ha avviato il programma Blue and Gold per aiutare gli studenti più disagiati (con entrate inferiori a 70.000 dollari annuali), ma la maggior parte di essi è costituita da immigrati illegali che, quindi, non possono usufruirne: infatti, possono iscriversi agli atenei pubblici in California e Texas - data la loro presenza massiccia sul territorio - ma il sostegno Blue and Gold è per loro indispensabile. La soluzione del problema sarebbe l'approvazione del Dream Act, un progetto di legge - attualmente bloccato alla Camera - che concederebbe lo
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
27. Lo Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore. Verso il 2020
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG