• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Francia: università più autonome
Autonomia universitaria
 


Sono giunte a 51 le istituzioni francesi che, grazie all'autonomia, hanno guadagnato un margine più ampio di libertà gestionale. La determinazione del governo a incoraggiare una «cultura basata sui risultati» si riflette nei nuovi criteri di finanziamento, che prendono in considerazione i tassi di occupazione dei laureati e la valutazione della ricerca. Le prime 18 università hanno raggiunto tale traguardo lo scorso anno grazie alla legge del 2007 sulle Libertà e Responsabilità delle Università (LRU). Oggi se ne sono aggiunte altre 33, per un totale di 900.000 studenti e 65.400 impiegati, e si prevede che le restanti 32 seguano l'esempio a partire dal primo gennaio 2012.
Grazie alla LRU, i rettori delle università assumono un ruolo di maggiore peso, conseguente al nuovo carico di responsabilità delegate dalle istituzioni: la gestione del budget, il reclutamento dello staff accademico, le decisioni relative agli stipendi e all'assegnazione dei bonus, le strategie di ricerca, la proprietà dei beni immobiliari. Gli atenei possono creare delle fondazioni in collaborazione con le imprese per avere ulteriori finanziamenti, e vengono incoraggiati a formare dei cluster con altre istituzioni di istruzione superiore ed enti di ricerca. Il Consiglio di amministrazione viene ridotto a un massimo di 30 membri, contro i 60 di prima, con un maggior numero di rappresentanti provenienti dall'esterno.
Il ministro dell'Istruzione Superiore e della Ricerca ha introdotto alcuni emendamenti alla nuova legge relativamente ai criteri di finanziamento «per consentire agli atenei di inserirsi in una cultura basata sui risultati». Il 20% delle risorse sarà allocato sulla base delle performance delle istituzioni, al contrario del precedente 3%; il restante 80% sarà distribuito in base al «numero degli studenti effettivamente presenti agli esami e non più degli iscritti»; per quanto concerne la ricerca, il finanziamento dipende dal numero dei ricercatori che hanno pubblicazioni al loro attivo.
Tali cambiamenti hanno sollevato una certa preoccupazione tra le unioni studentesche, i ricercatori e gli accademici, che temono che la LRU possa aprire la strada alla privatizzazione delle università e alla conseguente competizione tra loro.
 
Elena Cersosimo
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG