• Studenti di successo
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Proteste negli atenei turchi
  • Camerino, il futuro non crolla
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Studentesse prossime al sorpasso nelle università nigeriane
 


Dall'indipendenza della Nigeria (1960) le donne iscritte all'università sono aumentate in modo costante. Nel 2009 le statistiche hanno registrato il 45% di studentesse universitarie, che nel 1960 erano appena il 7,7%. Se negli anni Sessanta e Settanta alcune discipline erano "riservate" agli studenti maschi, dagli anni Ottanta anche questa tendenza ha cominciato a invertirsi. Alcuni esperti ritengono pertanto imminente il superamento delle iscritte sui loro colleghi maschi: un dato che non deve però sorprendere troppo, dato che in Nigeria ci sono più donne che uomini.

La tendenza alla crescita, che ha registrato l'aumento maggiore negli ultimi 25 anni, riguarda tutta la Nigeria, ma con notevoli differenze nelle varie parti del paese. Secondo Rebecca Samuels, del dipartimento di Sociologia dell'Università della Nigeria a Nsukka, le famiglie meno abbienti o quelle delle zone rurali incoraggiano i maschi a dedicarsi prima possibile al piccolo commercio perché contribuiscano al sostentamento della famiglia - e questi crescono sognando una carriera negli affari - mentre le femmine vengono mandate all'università.

Il quadro cambia nel nord del paese, dove è prevalente la comunità musulmana. Qui gli atenei registrano una maggioranza maschile schiacciante, perché le famiglie costringono le ragazze a sposarsi in età molto precoce.
La maggior parte degli atenei privati si trova nella Nigeria meridionale, soprattutto nel sud-ovest, dove l'istruzione superiore è strettamente legata all'economia e andare all'università è la norma. In questa regione, popolata principalmente dall'etnia Yoruba, c'è almeno un ateneo ogni 50 chilometri. La tradizione liberale ed egualitaria che caratterizza gli Yoruba incoraggia le ragazze a studiare a tutti i livelli dell'istruzione, il che spiega la loro forte presenza nei corsi universitari.


(Fonte: universityworldnews.com)
 
 
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
27. Lo Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore. Verso il 2020
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG