• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Pubblicato l’European Business school rankings 2010: avanzano la Sda Bocconi e il Mip del Politecnico di Milano
 


 
A inizio dicembre il Financial Times ha pubblicato la classifica europea delle business school per il 2010. Dalla prima edizione della classifica, pubblicata nel 2004, è quasi raddoppiato il numero di scuole prese in considerazione, passate da 40 a 75. Le migliori business school sono state valutate in base a: performance di eccellenza totalizzate nelle altre classifiche stilate dal Financial Times durante l'anno (Full-time Mba, Executive Mba, Master in Management, Master in Executive Education); qualità e internazionalità del personale accademico e dell'offerta didattica; quantitativo degli stipendi guadagnati da coloro che escono da queste scuole e dall'aumento successivo degli stessi dopo il conseguimento del master.
Per il quinto anno l'HEC di Parigi si è confermato al vertice della classifica, seguita dalla London Business School, dalla Insead Europe Campus e dalla business school svizzera IMD.

Le 75 scuole che compongono la classifica provengono da 21 paesi e in alcuni casi, come l'ESCP Europe (Ecole Supérieure Pratique de Commerce, con sedi a Parigi, Torino, Londra, Madrid e Berlino), sono nati in virtù di una stretta collaborazione fra paesi. Il Regno Unito ha il numero più alto di business school presenti nella classifica europea (21), seguita dalla Francia (18) e dalla Germania (5).
Le business school italiane presenti nel ranking sono 2: al 17° posto si è classificata la School of Management SDA Bocconi, in salita di cinque posizioni rispetto al 2009; al 45° posto è presente il MIP - Politecnico di Milano, che ha scalato undici posizioni in un anno.

Per visualizzare la classifica generale:

 
Danilo Gentilozzi
 
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG