• Studenti di successo
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Proteste negli atenei turchi
  • Camerino, il futuro non crolla
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Diploma Supplement: relazione informativa gratuita, non certificato a pagamento
 


Con il decreto ministeriale del 28 dicembre 2010, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 5 gennaio, il Ministro Gelmini ha autorizzato la sostituzione del termine "certificato", contenuto all'articolo 11, comma 8, del decreto ministeriale n. 509 del 1999, per descrivere il documento denominato supplemento al diploma o Diploma supplement, con quella meno specifica di "relazione informativa".

Il supplemento al diploma è un documento allegato al titolo di studio volto a migliorarne la trasparenza internazionale e facilitare il riconoscimento accademico e professionale delle qualifiche in esso contenute.  Racchiude una descrizione accurata della natura, del livello, del contesto e del contenuto degli studi intrapresi e completati dal soggetto che ha ottenuto il titolo. In Italia il supplemento al diploma è stato introdotto proprio dal decreto n. 509 del 1999 e il successivo decreto ministeriale n. 270 del 2004, reiterando le disposizioni del 509/99, ha previsto che dal 2005 il supplemento al diploma venga rilasciato a tutti i laureati del nuovo ordinamento.

Il decreto ministeriale n. 509 del 1999, che ha definito il supplemento al diploma come "certificato", ha comportato grandi problemi d'interpretazione. La norma dell'articolo 11, comma 8, era contraddittoria in quanto parificava il Diploma supplement ad un certificato (quindi tassabile) e contemporaneamente ne stabiliva la gratuità, ovvero il fatto che gli studenti non dovessero pagare nulla per ottenerlo. Ciò che il Miur ha inteso ribadire con la recente modifica è proprio il carattere di gratuità che deve caratterizzare il supplemento al diploma, per cui le università devono rilasciare tale documento senza chiedere il versamento di alcun tipo di tassa. Per evitare di cadere in ulteriori errori interpretativi, il Miur ha così disposto che il Diploma supplement venga definito "relazione informativa", termine idoneo a non dare spazio ad ulteriori equivoci.

 

Per leggere il testo del decreto, clicca qui.


Danilo Gentilozzi

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
27. Lo Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore. Verso il 2020
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG