• Studenti di successo
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Proteste negli atenei turchi
  • Camerino, il futuro non crolla
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
XIII Rapporto AlmaLaurea: i dati sui laureati italiani che lavorano all’estero
 


Tra gli approfondimenti del XIII Rapporto AlmaLaurea sulla condizione occupazionale dei laureati 2009, presentato il 10 marzo a Bologna, sono state fornite valide indicazioni sulla sempre discussa "fuga di cervelli". Universitas ha di recente trattato il tema dal punto di vista opposto, partendo dalla legge approvata a fine dicembre sugli incentivi fiscali per il rientro in patria dei ricercatori e lavoratori italiani all'estero.

Dai dati del Consorzio interuniversitario AlmaLaurea è emerso che i laureati specialistici biennali del 2009 con cittadinanza italiana che, a un anno dal titolo, lavorano all'estero sono il 4,5% (erano il 3% quelli laureati nel 2008 a un anno di distanza dal conseguimento del titolo). Il gruppo maggiormente numeroso dei laureati di secondo livello del 2009 che lavorano all'estero è stato quello d'ingegneria (29%), seguito dal linguistico (16,5%), economico-statistico (16%) e politico-sociale (12%).

Ad un anno dalla laurea il 48% degli italiani occupati all'estero ha un lavoro stabile, mentre in Italia i laureati magistrali occupati dopo un anno dal titolo sono il 34%. Una delle cause di questo squilibrio sta nel fatto che all'estero si riscontra una minore diffusione del lavoro autonomo e una maggiore presenza di tipologie contrattuali a tempo indeterminato (vedi Tabella).

Il 70% dei laureati magistrali italiani occupati all'estero è impiegato nel settore dei servizi: in particolare nei rami dell'istruzione e della ricerca (19%), del commercio (10%), delle consulenze (10%) e dell'informatica (8%). Le retribuzioni mensili nette sono più alte per chi si è trasferito all'estero (1.568 euro contro i 1.054 euro di chi è rimasto in Italia), ma tali cifre sono da mettere in relazione con il diverso costo della vita negli altri paesi.

La conclusione a cui giungono i redattori del rapporto è che "per ogni cervello che entra ne esce uno e mezzo". Il problema non è tanto nella mobilità in uscita, quanto nei flussi d'entrata. La ridotta presenza di studenti esteri nel nostro sistema universitario dovrebbe far riflettere sul modesto grado di attrattività complessivo del nostro sistema paese, con il risultato del perpetuarsi di un gravoso saldo negativo.

 

Per leggere il rapporto completo, clicca qui.

 

Danilo Gentilozzi

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
27. Lo Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore. Verso il 2020
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG