• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
La conferenza dell’AIEA su internazionalizzazione, mobilità degli studenti e cooperazione universitaria
 


Durante la Conferenza dell'AIEA (Association of International Education Administrators), dedicata quest'anno a "Competition and Collaboration in the Global Transformation of Higher Education" (San Francisco, 20-23 febbraio), i rappresentanti di oltre 300 istituzioni di 42 paesi (per l'Italia l'Università Cattolica Sacro Cuore e LUISS) si sono confrontati su temi come il cambiamento dei sistemi universitari nei diversi paesi, le nuove forme di cooperazione emergenti, vantaggi e svantaggi dei diplomi congiunti, l'applicazione del Processo di Bologna.

Studiare all'estero incoraggia l'internazionalizzazione, ma non mancano le difficoltà sia per gli studenti sia per le istituzioni che li ospitano. Si prevede che entro il 2025 la mobilità studentesca internazionale aumenterà del 70%: pertanto, sia i Paesi tradizionalmente importatori - desiderosi di mantenere la loro posizione - che quelli alla ricerca di nuovi studenti - anche per compensare i diminuiti finanziamenti nazionali - dovranno mettere in atto le migliori pratiche, come suggerito dall'American Council International Recruitment (AIRC).

In Australia, ad esempio, la presenza degli studenti universitari stranieri è cresciuta del 2.000% dal 1986 al 2006, ma è sensibilmente diminuita negli ultimi anni, sia per effetto della congiuntura economica mondiale che per il costo e tempo di rilascio dei visti di immigrazione per motivi di studio (University World News, Long history of international higher education, 6 marzo 2011).

Se gli studenti del Regno Unito sono apparsi poco propensi a studiare all'estero (soltanto 20.000 unità, 16.000 dei quali concentrati in 5 Paesi: USA, Francia, Germania, Danimarca e Australia), gli USA stanno studiando soluzioni efficaci sia per gli studenti in entrata che per quelli in uscita, anche se con qualche contraddizione. Alle aperture contenute nell'ultimo Discorso agli Stati dell'Unione del Presidente Obama a favore della regolarizzazione degli stranieri formati nelle università statunitensi, nonché nel Piano delle cosiddette 100.000 Strong Iniatives, destinato tra l'altro a incoraggiare la formazione dei giovani americani in Cina, si contrappone la presentazione di una legge di bilancio che, se approvata definitivamente, comporterà un taglio netto ai finanziamenti negli scambi internazionali.


Maria Luisa Marino

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG