• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Germania: progetto di legge per il riconoscimento delle qualifiche agli immigrati
 


Il 23 marzo il governo federale tedesco ha approvato un disegno di legge sul riconoscimento delle qualifiche e dei diplomi conseguiti all'estero dalle persone provenienti dai paesi extra-europei che si recano in Germania alla ricerca di lavoro e di un tenore di vita dignitoso. Il disegno di legge è ora in Parlamento per l'approvazione da parte delle due camere.

Il disegno di legge intende offrire agli immigrati la possibilità di svolgere la professione per la quale hanno studiato. Molti immigrati infatti, non vedendo riconosciuti i loro titoli di studio, sono stati costretti a svolgere lavori non corrispondenti alle loro qualifiche pur di rispondere al bisogno economico di sostentamento per sé e per la propria famiglia. Si stima che in Germania saranno circa 300 mila le persone che beneficeranno dei riconoscimenti previsti dalla futura legge.

Il disegno di legge prevede che la decisione sul riconoscimento dei diplomi ottenuti all'estero dovrà essere presa entro tre mesi dalla presentazione dei documenti necessari da parte del richiedente. Le qualifiche riconosciute saranno quelle previste dal sistema tedesco e al richiedente spetterà provare con i documenti il collegamento delle qualifiche ottenute in patria con quelle previste dal sistema. Nel disegno di legge è prevista anche la creazione di una linea telefonica diretta per l'assistenza dei richiedenti in merito alla procedura e ai documenti da dover presentare.

Il disegno di legge è stato presentato dal Ministero dell'Educazione e della Ricerca, con la collaborazione di altri otto ministeri, competenti e interessati per le qualifiche da rilasciare: Salute (professioni mediche), Economia (professioni artigiane e del commercio), Giustizia (carriere legali), Agricoltura (professioni veterinarie), Trasporti (istruttori di guida), Finanza (contabili fiscali), Affari interni e Famiglia (assistenza agli anziani).

Per saperne di più, http://www.bmbf.de/de/15644.php.

 
Danilo Gentilozzi
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG