• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
L’importanza di un titolo di studio elevato e della formazione nella ricerca del posto di lavoro. Il rapporto dello YIF 2011
 


Il futuro guarda ancora alla formazione universitaria e post laurea: solo chi sarà in possesso di qualifiche alte riuscirà nei prossimi dieci anni a trovare un impiego ben remunerato e con buone prospettive di crescita futura. Questo è il dato principale emerso dal Rapporto Il lavoro che verrà, a cura del Forum Internazionale dei Giovani (YIF) e presentato durante il convegno iniziale della terza edizione del Forum, svoltosi a Roma dall'11 al 13 aprile.

Il Rapporto si basa sui dati del Cedefop ed Eurostat relativi al 2010. Dai dati in esso contenuti si evidenzia come la crisi economica abbia comportato un aumento della disponibilità di lavoro nel settore dei servizi, a scapito dell'attività manifatturiera primaria e di base. Un ruolo chiave avranno la formazione e l'aggiornamento di qualifiche, competenze e conoscenze, considerato che la forza lavoro in aumento è quella relativa alla fascia tra i 45 e i 64 anni. Per adesso in Italia tali attività non godono di un'alta considerazione: nel 2010, solo il 9,5% della forza lavoro tra i 25 e i 64 anni ha intrapreso attività di formazione, contro un benchmark europeo del 12,5%. Il suggerimento che ne deriva è che migliore sarà la formazione e più alto sarà di conseguenza il livello di benessere.

Le occupazioni con scarsa specializzazione stanno subendo una pesante flessione, a vantaggio delle posizioni qualificate. Per il prossimo decennio è previsto un maggior numero di assunzioni per figure tecniche quali: manager e amministratori pubblici di alto livello; professionisti, dirigenti quadro e ufficiali pubblici; tecnici nel settore ingegneristico, chimico, fisico e matematico. Sulla base di queste previsioni, il Rapporto conferma che miglioreranno le opportunità di trovare una lavoro per quanti sono in possesso di una laurea o di un diploma. Ai titoli di studio più elevati, le imprese sono intenzionate a riservare il 53,2% delle opportunità di lavoro.

Altri due dati meritano un'attenzione specifica. Dai risultati delle previsioni è emerso che molte persone altamente o mediamente qualificate saranno impiegate in posti di lavoro che richiedono qualifiche inferiori; in futuro, poi, le donne avranno qualifiche di livello più alto rispetto agli uomini. Viene segnalata, infine, la maggiore disponibilità delle imprese ad aprire le porte dell'azienda ai giovani in uscita dal sistema formativo (54% delle assunzioni totali).


Leggi il comunicato stampa con la sintesi e i dati del Rapporto.


Danilo Gentilozzi

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG