• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
È online Universitas n. 121 (ottobre 2011)
Rivista
 


«Il merito deve avere un fine disinteressato e contribuire alla convivenza civile», scrisse nel 1818 l'economista e intellettuale Melchiorre Gioia, nel suo trattato Del merito e delle ricompense.

Il dibattito sul merito nella nostra società, alimentato nel corso del varo della riforma universitaria, si è andato spostando su un piano istituzionale e su quello del rapporto tra istruzione e merito. Il numero 121 della rivista on line Universitas confronta visioni diverse, italiane e internazionali: accanto alla dimensione "strategica", ovvero alle politiche per il riconoscimento del merito che la riforma universitaria ha messo in atto attraverso la creazione della Fondazione per il merito (Masia), altri contributi del merito offrono uno spaccato analitico (Cornacchini, Cegolon) e pratico/gestionale (Ballarino). A completamento sono state poste tre domande ad alcuni studiosi e professori universitari esperti della materia (Cappugi, Cipollone, Granaglia, Morcellini).

Come in una visione prismatica, il tema del merito si apre a considerazioni che vanno oltre la mera ideologia meritocratica che «costituisce una radicale negazione della storia: in una parola, della realtà e della complessità dell'esperienza umana». Occorre pertanto distinguere l'ideologia meritocratica dai ragionevoli tentativi di valorizzazione dei meriti, come umanamente percepibili e convenzionalmente valutabili.

 
Alcuni temi affrontati in questo numero: le cosiddette "università di eccellenza" e l'influenza che i ranking hanno nel determinare questa definizione; alcune esperienze di regioni e università nell'attuazione della riforma Gelmini; la partecipazione della Sapienza Università di Roma al programma europeo Erasmus Mundus Partenariati; la riforma dei corsi di laurea nel campo della comunicazione. Inoltre, la rubrica "Ieri e oggi" ripropone un articolo di Vaclav Havel, scrittore e uomo politico ceco, comparso sulle pagine di "Universitas" nel 1994, No a un'Europa senz'anima: parole che, oggi più che mai, fanno riflettere.

 

Scarica il n. 121 della rivista Universitas:

http://www.rivistauniversitas.it/files/5705_universitas121.pdf

 
Isabella Ceccarini
(novembre 2011)

 

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG