• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Israele: 95 milioni di euro per creare centri di ricerca d’eccellenza
 


Con l'adozione del programma I-CORE (Israeli Centers of Research Excellence), il governo dello Stato d'Israele ha stabilito la creazione di 30 centri accademici d'eccellenza in un periodo massimo di cinque anni. Questa è la risposta al brain drain che ha colpito Israele negli ultimi dieci anni, un fenomeno che ha portato più di 1.500 scienziati e ricercatori israeliani a lasciare le università e i centri di ricerca del loro paese per andare all'estero, in particolare negli Usa[1]. Gli obiettivi principali del programma sono: far diventare Israele leader mondiale nella ricerca scientifica; far rientrare le eccellenze che lavorano all'estero; realizzare e migliorare le infrastrutture dedicate alla ricerca nelle università; incoraggiare la collaborazione fra istituti d'istruzione superiore nel campo della ricerca. Il budget totale messo a disposizione dal governo per il programma I-CORE è pari a 450 milioni di shekels israeliani (circa 95 milioni di euro).

In cosa consiste un centro accademico d'eccellenza? Come spiega il bando della Call for Proposals lanciata a inizio dicembre 2011, è un'associazione formata da ricercatori di fama internazionale che promuove ricerche innovative in un campo particolare. Il centro servirà da punto d'appoggio per le infrastrutture e i gruppi di ricerca, mettendo a disposizione strutture, laboratori e materiali per la ricerca scientifica.

Il finanziamento statale per la creazione di centri accademici d'eccellenza è una risposta ai tagli al settore dell'istruzione superiore israeliano che hanno caratterizzato gli anni 2003-2010. Per Sever Plocker, opinionista e caporedattore per la sezione Economia del quotidiano online Yedioth Aharonot, «il brain power è il segreto dell'esistenza dello Stato d'Israele. Senza la scienza e la ricerca scientifica saremmo un paese poverissimo».

Il programma I-CORE è entrato nella seconda fase: con la prima, sono stati creati quattro centri accademici di eccellenza che hanno iniziato le loro attività a ottobre 2011, con quindici ricercatori all'attivo. La seconda Call, con scadenza a marzo 2012, servirà a creare nuovi centri di eccellenza specializzati in Biologia e Scienze della Salute; Ingegneria e Scienze matematiche; Lettere e Filosofia; Scienze Sociali e Formazione; Diritto Amministrativo e Diritto Commerciale.

 

 

Danilo Gentilozzi
(28 dicembre 2011)

 

Articoli Universitas correlati:

Cina: il rientro dei talenti

Vietnam: il governo contrasta la fuga dei cervelli

Gli incentivi fiscali per il rientro dei lavoratori e ricercatori italiani all'estero

Francia: due progetti per promuovere l'eccellenza nella ricerca

[1] Il 24% del personale accademico che lavora negli Stati Uniti è formato da ricercatori provenienti dallo Stato d'Israele.

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG