• Studenti di successo
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Proteste negli atenei turchi
  • Camerino, il futuro non crolla
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Magna cum laude – A worldwide database on university grading systems
Carlo Finocchietti, Claudia Checcacci, Luca Lantero
 


Cimea, Roma 2011
Una sorgente di informazioni per capire i differenti modi di valutazione e i processi di conversione dei titoli, studiati dai centri Enic-Naric (network di centri di informazione sul riconoscimento accademico e la mobilità), rappresentati in tutto il mondo da ministeri o enti collegati. Il centro italiano è il Cimea della Fondazione Rui, che opera in convenzione con il Miur.
L’obiettivo da cui parte l’analisi-inchiesta è uniformare realtà universitarie troppo disomogenee, visto che – secondo il questionario inviato ai vari paesi – la maggioranza dei centri Enic-Naric non ha intrapreso alcuna procedura di conversione dei voti. Le ragioni? Dalle risposte arrivate all’équipe del Cimea emergono le difficoltà a convertire in un asettico segno numerico giudizi che sono espressione di un contesto culturale complesso. Un lavoro delicato, quindi, che richiede strumenti adeguati – sia in termini di strutture che di know-how – e sul quale i centri Enic-Naric si stanno impegnando. Gli esperti del Cimea individuano una possibile soluzione nello studio della distribuzione percentuale di voti per uniformare sistemi che utilizzano criteri diversi nelle votazioni. Ad esempio negli Stati Uniti il 9 e il 10 sono frequenti, mentre in Olanda sono molto rari.
Il volumetto presenta quindi i vari criteri universitari di giudizio dei 107 paesi (in ordine alfabetico) che hanno aderito a programmi di internazionalizzazione. Un primo tassello verso il confronto e la possibilità di vedere uniformati i voti.
Marialuisa Viglione
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
27. Lo Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore. Verso il 2020
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG