• Studenti di successo
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Proteste negli atenei turchi
  • Camerino, il futuro non crolla
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Sustainability in Higher Education
in “Higher Education Policy”, trimestrale dell’IAU-International Association of Universities
 


 vol. 24, n. 4, dicembre 2011

Quale ruolo potrà svolgere l’università per lo sviluppo sostenibile, non in termini di astratte strategie politiche, ma di approccio scientifico al corretto utilizzo delle risorse e di formazione multidisciplinare di coloro che dovranno salvaguardarle? E quanto emerge dal n. 4/2011 di “Higher Education Policy”, il trimestrale dell’International Association of Universities, interamente dedicato alla Sustainability in Higher Education; gli interventi affrontano la tematica da angolature diverse, anche proponendo l’esempio di alcune iniziative realizzate con successo da vari atenei sparsi nel mondo, come la Shinshu University giapponese, la University of Gloucestershire britannica e la Memorial University canadese.
La sostenibilità è divenuta un problema prioritario, legato alla crescita dell’industrializzazione e della popolazione mondiale. Ormai può essere considerata un settore scientifico indipendente che si avvale dell’apporto di altre discipline, come scienze ambientali, economiche e sociali. È prevedibile però che, come per tutte le strategie educative, l’efficacia dei programmi di studio e il conseguente effetto moltiplicatore dell’informazione e dell’interesse da parte degli studenti escano fortemente rafforzati se accompagnati dalla dimostrazione pratica (ad esempio, campus greening).
Finora sono stati messi in atto diversi indicatori della sostenibilità per misurare i risultati raggiunti. Su tutti prevale il modello che attribuisce un ruolo di primo piano all’insegnamento e alla ricerca, e incoraggia lo scambio di esperienze tra università a livello internazionale. Il lavoro in gruppo è un mezzo per superare le difficoltà della ricerca inter- e transdisciplinare e per favorire il raggiungimento degli obiettivi, identificati sulla base di comuni interessi, ripartendone i costi e attuando la peer review. Ne rappresenta un valido esempio lo sviluppo del sistema giapponese di accreditamento universitario: nel 2007 si contavano 86 università nazionali, 89 pubbliche e 580 private, con l’80% della popolazione universitaria concentrato nelle pubbliche e nelle private. L’inefficace sistema di autovalutazione ha ceduto il posto dal 2004 a significative riforme, che hanno assimilato molti principi del Processo di Bologna: primo fra tutti l’accreditamento – da ripetere ogni 7 anni – da parte di agenzie esterne e l’adozione di criteri standardizzati per il trasferimento dei crediti. In linea anche con la situazione negli Stati Uniti, ma su base obbligatoria e non volontaria.
Maria Luisa Marino
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
27. Lo Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore. Verso il 2020
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG