• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
2011. L’anno che ha sconvolto il Medio Oriente
Manuela Borraccino
 


Edizioni Terra Santa, Milano 2012, pp. 248, € 18,50
 
Gli equilibri nell’area non sono ancora stabili, né chiari, ma il 2011 sarà comunque ricordato come l’anno che ha mescolato tutte le carte in Medio Oriente, una regione già piena di difficoltà e di contraddizioni, dove la situazione è in costante evoluzione.
La prefazione di Giuseppe Caffulli e l’articolo introduttivo di Samir Khalil Samir forniscono un quadro generale indispensabile per comprendere lo sfondo di queste ribellioni sanguinose e inarrestabili, dove i giovani e i social network hanno avuto un ruolo di primo piano, nonostante l’altissimo livello di analfabetismo che affligge l’area.
Il volume è suddiviso per Paesi: per ognuno di essi una cartina fornisce la collocazione geografica e una scheda sintetica aiuta a seguire il percorso storico-politico che ha portato alla situazione attuale.
Manuela Borraccino ha cercato di dipanare una matassa inestricabile grazie a una puntuale documentazione e a numerose interviste. L’autrice, inoltre, dà voce alla critica posizione della minoranza cristiana, schiacciata tra l’intolleranza integralista e la crescita dell’islam politico. Il risultato è una lettura agile e scorrevole con il non sottovalutabile pregio della chiarezza, nonostante la complessità dei temi affrontati.
Il volume evidenzia problemi inquietanti e dai risvolti imprevedibili: l’area è una bomba innescata, la cui esplosione avrebbe ricadute gravissime anche sull’Occidente. Europa e Stati Uniti potrebbero svolgere un ruolo di mediatori per favorire un processo di stabilizzazione sociale e politica? Le difficoltà sono molte, a cominciare da culture molto distanti dalle nostre, che non conoscono la democrazia e impregnate di religione in ogni parte della vita sociale. Forse bisognerebbe cominciare a ragionare secondo nuove prospettive: invece di continuare a parlare di pacifismo dovremmo diventare pacificatori.
Isabella Ceccarini
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG