• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
UE: nuova politica di cooperazione per lo sviluppo del sistema universitario dei paesi del Mediterraneo
 


L'Unione europea ha lanciato una nuova politica di cooperazione con i Paesi della sponda meridionale del Mediterraneo (Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libia, Marocco, Tunisia e Territori Palestinesi) con lo scopo di identificarne i bisogni formativi per lo sviluppo delle politiche universitarie.

Per sostenere questa difficile sfida, rafforzando al contempo i legami storici, culturali e commerciali, nel corso di una riunione svoltasi il 2 e 3 luglio 2012 a Bruxelles con i Ministri dell'istruzione dei Paesi interessati, sono state decise una serie di iniziative, volte a:

-  fornire una piattaforma regionale per il dialogo politico sulle tematiche educative;

-  condividere esperienze e buone pratiche;

-  promuovere una convergenza volontaria dei sistemi di istruzione superiore nell'ottica del Processo di Bologna;

-  approfondire la conoscenza di Programmi UE come Erasmus Mundus e Tempus e ampliare l'utilizzo di altri Programmi quali Jean Monnet e Marie Curie.

L'area del Mediterraneo meridionale è una realtà abbastanza eterogenea ma uniformemente contraddistinta da una forte presenza giovanile: un terzo della popolazione ha meno di 15 anni e nel prossimo decennio oltre 60 milioni di giovani saranno alla ricerca di occupazione. I sistemi educativi stanno perciò subendo una forte pressione per assicurare alle nuove leve le competenze necessarie per giocare un ruolo attivo in una società in trasformazione. Pur aumentando il numero di iscritti all'università e le ore di didattica, i bassi salari erogati ai dipendenti dell'università costringono (soprattutto ai docenti) ad accettare un lavoro supplementare, a scapito della quantità e qualità dell'insegnamento e della ricerca.

Nella nuova politica di cooperazione europea si prevede anche l'erogazione di finanziamenti aggiuntivi, nel corso del 2012 e del 2013, per un importo di €12,5 milioni, che si aggiungeranno a quelli già attribuiti finora[1] e che serviranno a finanziare la mobilità di oltre 400 studenti per portare a termine il curriculum di studi, effettuare ricerche o ottenere l'abilitazione all'insegnamento negli Stati membri UE. Questo è considerato il passo più importante per contribuire al processo di modernizzazione dell'istruzione superiore e alla cooperazione interuniversitaria. Nuove possibilità di cooperazione saranno avviate nel periodo 2014/20, ampliando la dimensione internazionale di Erasmus for all.

 
Leggi l'approfondimento sul sito della rivista online University World News.


 

Maria Luisa Marino
(26 luglio 2012)



[1] Dal 2002, anno di adesione al Programma Tempus, l'area geografica in argomento ha già beneficiato di aiuti complessivi pari a 87 milioni di euro (61% al Medio Oriente e 39% all'Africa Settentrionale).

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG