• Studenti di successo
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Proteste negli atenei turchi
  • Camerino, il futuro non crolla
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Online il nuovo numero della rivista (127 - gennaio 2013)
Universitas
 


Qual è la situazione degli atenei a due anni dalla Legge Gelmini? Un processo di riforma ancora incompiuto, avviato a costo zero e privo di reali prospettive occupazionali. Si potrebbe condensare in questi termini la fase di rinnovamento che vive oggi l’università italiana dopo il varo della legge 240/2010. Sul sistema gravano molte incertezze: il nuovo esercizio di valutazione quinquennale della ricerca, la sfida dell’abilitazione scientifica nazionale, la complessa revisione della governance e dell’assetto dipartimentale, il nodo delle risorse e del reclutamento. La semplificazione non è stata ancora raggiunta: si generano sovrapposizioni e confusione, e talora le strutture di raccordo non sono state create. L’ormai cronica emergenza finanziaria, inoltre, è stata acuita dalla legge di stabilità voluta dal Governo Monti: con i tagli previsti, il Fondo di finanziamento ordinario 2013 non basta a coprire nemmeno i costi del personale degli atenei. Alla fine del “Trimestre”, sono state poste tre domande a esponenti del mondo politico e universitario che hanno partecipato a vario titolo al varo delle legge e al dibattito che lo ha accompagnato.
La crisi economica e i suoi effetti sull’occupazione hanno segnato le scelte dei giovani, che si orientano verso percorsi formativi meno aleatori. È uno degli elementi che emergono dalla lettura del 46° Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese, che fotografa «un sistema universitario compresso tra la disillusione giovanile e i processi di un ennesimo cambiamento».
I dati dell’ultima edizione del rapporto annuale dell’OCSE Education at a glance 2012 dicono che negli ultimi dieci anni sono aumentati gli studenti in mobilità. Tuttavia, se in Europa la mobilità è complessivamente alta, l’Italia mostra ancora una scarsa capacità di attrazione.
L’articolo di Philip Atbach, La corruzione: una sfida cruciale per l’internazionalizzazione, analizza la situazione della corruzione nelle università nel mondo. Poiché i diplomi conseguiti all’estero hanno un valore sempre maggiore, non sorprende che siano rapidamente entrati nel settore alcuni soggetti che lavorano in modo tutt’altro che trasparente. Purtroppo il fenomeno è diffuso ovunque e non sarà facile sradicarlo. Come confermano i docenti universitari Heynemann e Tierney in un’intervista, la lotta alla corruzione non è più rinviabile: l’etica deve diventare una priorità istituzionale strategica degli atenei, non temporanea.
Ewald Berning fa il punto sull’attuazione del Processo di Bologna nelle università tedesche. Le sue finalità e il suo stadio di avanzamento sono da anni, in Germania, oggetto di critiche reiterate. Tuttavia, pur avendo compiuto alcuni errori, dal 1999 a oggi l’85% dei corsi si è adeguato alle sue regole.
Per approfondire questi argomenti e leggere gli altri temi presenti in “Universitas” n. 127, scaricare la rivista da qui.

Isabella Ceccarini
(febbraio 2013)
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
27. Lo Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore. Verso il 2020
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG