• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Online il nuovo numero della rivista (127 - gennaio 2013)
Universitas
 


Qual è la situazione degli atenei a due anni dalla Legge Gelmini? Un processo di riforma ancora incompiuto, avviato a costo zero e privo di reali prospettive occupazionali. Si potrebbe condensare in questi termini la fase di rinnovamento che vive oggi l’università italiana dopo il varo della legge 240/2010. Sul sistema gravano molte incertezze: il nuovo esercizio di valutazione quinquennale della ricerca, la sfida dell’abilitazione scientifica nazionale, la complessa revisione della governance e dell’assetto dipartimentale, il nodo delle risorse e del reclutamento. La semplificazione non è stata ancora raggiunta: si generano sovrapposizioni e confusione, e talora le strutture di raccordo non sono state create. L’ormai cronica emergenza finanziaria, inoltre, è stata acuita dalla legge di stabilità voluta dal Governo Monti: con i tagli previsti, il Fondo di finanziamento ordinario 2013 non basta a coprire nemmeno i costi del personale degli atenei. Alla fine del “Trimestre”, sono state poste tre domande a esponenti del mondo politico e universitario che hanno partecipato a vario titolo al varo delle legge e al dibattito che lo ha accompagnato.
La crisi economica e i suoi effetti sull’occupazione hanno segnato le scelte dei giovani, che si orientano verso percorsi formativi meno aleatori. È uno degli elementi che emergono dalla lettura del 46° Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese, che fotografa «un sistema universitario compresso tra la disillusione giovanile e i processi di un ennesimo cambiamento».
I dati dell’ultima edizione del rapporto annuale dell’OCSE Education at a glance 2012 dicono che negli ultimi dieci anni sono aumentati gli studenti in mobilità. Tuttavia, se in Europa la mobilità è complessivamente alta, l’Italia mostra ancora una scarsa capacità di attrazione.
L’articolo di Philip Atbach, La corruzione: una sfida cruciale per l’internazionalizzazione, analizza la situazione della corruzione nelle università nel mondo. Poiché i diplomi conseguiti all’estero hanno un valore sempre maggiore, non sorprende che siano rapidamente entrati nel settore alcuni soggetti che lavorano in modo tutt’altro che trasparente. Purtroppo il fenomeno è diffuso ovunque e non sarà facile sradicarlo. Come confermano i docenti universitari Heynemann e Tierney in un’intervista, la lotta alla corruzione non è più rinviabile: l’etica deve diventare una priorità istituzionale strategica degli atenei, non temporanea.
Ewald Berning fa il punto sull’attuazione del Processo di Bologna nelle università tedesche. Le sue finalità e il suo stadio di avanzamento sono da anni, in Germania, oggetto di critiche reiterate. Tuttavia, pur avendo compiuto alcuni errori, dal 1999 a oggi l’85% dei corsi si è adeguato alle sue regole.
Per approfondire questi argomenti e leggere gli altri temi presenti in “Universitas” n. 127, scaricare la rivista da qui.

Isabella Ceccarini
(febbraio 2013)
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG