• Studenti di successo
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Proteste negli atenei turchi
  • Camerino, il futuro non crolla
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Lettera aperta a uno studente universitario
Pierangelo Dacrema
 


Jaca Book, Milano 2013, pp. 160, 10,00 €
 
Ci sono l’ansia per l’esame e l’insofferenza per il professore noioso; la gioia per le scoperte dell’apprendimento e la solitudine di chi studia spesso isolato dagli altri. L’intera gamma di sentimenti, progetti e tentennamenti che accompagnano il quinquennio universitario sono rievocati in questa Lettera aperta, idealmente rivolta dall’economista Pierangelo Dacrema a ciascun universitario definito «un maratoneta che vuole arrivare», uno a cui non piace «bazzicare l’università per decenni e ciondolare tra aule e corridoi in assenza di risultati». 
Ordinario di Economia degli intermediari finanziari nell’Università della Calabria, Dacrema intende spronare allo studio e al rigore gli studenti che affrontano gli atenei con una preparazione liceale non sempre all’altezza. Il testo non manca di accennare ai problemi creati dalla normativa precedente alla riforma Gelmini, e di evidenziare come l’aumento incontrollato di corsi fin troppo tecnici e localistici, di dubbio valore accademico, sia stato orientato più al business della formazione che alla preparazione intellettuale degli studenti.
Quel che lascia perplessi nella stesura del volume è la mancanza di dati e cifre e di un’analisi approfondita e costruttiva dei problemi dell’università italiana – primo fra tutti la scarsa connessione con il mondo del lavoro – e sul perché valga ancora la pena lottare per laurearsi, nonostante la disoccupazione colpisca anche i laureati.
In un momento in cui si parla apertamente di “distruzione dell’università” e in cui ci si chiede perché le immatricolazioni siano calate del 17% in dieci anni, ci si sarebbe aspettati dall’autore una riflessione più concreta su come tentare di uscire da una crisi che non risparmia l’istruzione superiore italiana: anche il messaggio rivolto agli studenti riteniamo che sarebbe risultato più incisivo.
Manuela Borraccino 
Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
27. Lo Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore. Verso il 2020
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG