• Studenti di successo
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Proteste negli atenei turchi
  • Camerino, il futuro non crolla
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
CNR: 90 anni di ricerca, creatività, crescita sociale e culturale, ammodernamento e competitività per l’Italia
 


Sono iniziati a fine giugno 2013 le celebrazioni per i novant'anni del Consiglio Nazionale delle Ricerche e, per l'occasione, è stato predisposto un sito web interamente dedicato al novantesimo anniversario, in cui è possibile trovare informazioni sugli eventi in programma e sulla storia del CNR.

Il CNR nasce ufficialmente il 18 novembre 1923 e viene trasformato in organo di Stato nel 1945. Sin dal 1916 era presente in Italia un Comitato nazionale scientifico tecnico per lo sviluppo e l'incremento dell'industria italiana (CNST). Nel 1999, il CNR diviene "ente nazionale di ricerca con competenza scientifica generale e istituti scientifici distribuiti sul territorio, che svolge attività di prioritario interesse per l'avanzamento della scienza e per il progresso del paese".

L'evento di lancio delle celebrazioni per il novantesimo anniversario si è tenuto il 25 giugno 2013, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza, del presidente della CRUI Marco Mancini e della Vice presidente per Ricerca e Innovazione di Confindustria Diana Bracco.

Al presidente del CNR, Luigi Nicolais, è stato affidato il compito di introdurre e presentare l'attività del CNR lungo tutto l'arco della sua storia. Nicolais ne ha evidenziato in particolare "i brevetti depositati, i progetti di innovazione e sviluppo e le nuove imprese di cui ha facilitato la nascita, l'impegno comunitario e internazionale, il rapporto con le università e il territorio".

Maria Chiara Carrozza ha sottolineato la necessità di investire di più in ricerca e sviluppo, perché "per disegnare una strategia credibile, università e centri di ricerca hanno bisogno di risorse". Il Ministro ha aggiunto che "la scommessa sul talento si vince con un sistema formativo inclusivo, una programmazione credibile che metta a sistema i talenti nazionali, coinvolga quelli stranieri e crei le condizioni per richiamare i nostri ricercatori all'estero". Per Marco Mancini, invece, il problema dell'Italia risulta essere il rapido invecchiamento dei ricercatori: "La ricerca ha continuo bisogno di forze fresche, di capacità rapida di innovazione ma - ecco il problema - il nostro Paese è, viceversa, quello con il più alto tasso di invecchiamento". E, a sostegno di quanto detto, ha esposto dati preoccupanti: il 22% dei professori universitari italiani ha più di 60 anni (5,2% nel Regno Unito, 6,9% in Spagna, 8,2% in Francia e 10,2% in Germania); nel 2002 la percentuale di giovani dottori che abbandonava l'Italia era l'11,9%, nel 2011 è più che raddoppiata (27,6%).

Diana Bracco ha rimarcato quanto detto dal Ministro Carrozza sul finanziamento alla ricerca: "Gli strumenti di sostegno alla ricerca, quali il credito d'imposta e il finanziamento diretto ai grandi progetti strategici, devono diventare credibili nelle modalità e nei tempi di applicazione". Una giovane ricercatrice del CNR, Laura Baroncelli, ha chiuso la serie di interventi con un concetto che è tutto un programma: "essa (la ricerca, n.d.r.) va vissuta con spirito di servizio, perché esprime dedizione alla crescita del bene comune".

 

Danilo Gentilozzi
(28 giugno 2013)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
27. Lo Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore. Verso il 2020
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG