• Studenti di successo
  • Dossier sul Diritto allo studio
  • Camerino, il futuro non crolla
  • Da Expo 2015 a Human Technopole
  • Proteste negli atenei turchi
  • I laureati per una società migliore
NOTIZIE DALL'ITALIA
31/12/2016
Università: approvato il nuovo decreto “Ava” che istituisce le lauree professionali
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
13/12/2016
Unione europea: nuove iniziative lanciate dalla Commissione contro la disoccupazione giovanile
12/12/2016
Unione europea: nominato il comitato di alto livello per la scienza e la tecnologia
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
Oltre 4.000 domande per le borse di mobilità MIUR. Puglia e Sicilia le regioni con più borsisti.
 


Il 3 ottobre 2013 il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha comunicato i dati provvisori relativi al numero di domande pervenute e assegnate in seguito alla pubblicazione del bando per le borse di mobilità, così come stabilito dal Decreto Ministeriale n. 755 del 04/09/2013 in ottemperanza a quanto stabilito dal "Decreto del Fare". In base all'art. 1 del D.M. 755, la borsa di mobilità veniva bandita in favore di studenti diplomati nell'anno scolastico 2012-2013 con un voto pari almeno a 95/100, che avessero deciso di immatricolarsi nell'anno accademico 2013-2014 a un corso universitario (laurea o laurea magistrale a ciclo unico) in università aventi sede in regioni diverse da quella di residenza dello studente o della sua famiglia d'origine.

Le domande, il cui termine è scaduto il 26 settembre 2013, sono state 4.160: 2.902 per i corsi di laurea, 728 per la laurea magistrale a ciclo unico della durata di 6 anni e 530 per la laurea magistrale a ciclo unico della durata di 5 anni. Dalle regioni del Sud sono state presentate 2.096 richieste, il 50% del totale.

Ad oggi (16 ottobre 2013) i beneficiari sono 889, frutto del finanziamento totale disponibile per le borse pari a 17 milioni di euro, ma la graduatoria definitiva deve ancora essere pubblicata. L'importo della borsa è di 5.000 euro annui, per un totale di 15.000 euro (laurea), 25.000 (laurea magistrale 5 anni) e 30.000 euro (laurea magistrale 6 anni). La Regione con più borse assegnate è la Puglia (204), seguita dalla Sicilia (151) e dalla Calabria (141). La tendenza dei borsisti, in base alla scelta dell'ateneo in cui andare a studiare (ma mancano ancora 368 vincitori di borsa che devono esplicitare la loro scelta), privilegia la Lombardia come regione più ambita (145 borse), seguita dal Piemonte (100) e dalla Toscana (77). Le 889 borse attribuite sono suddivise in questo modo: 606 per studenti dei corsi di laurea, 166 per studenti dei corsi di laurea magistrale di 6 anni e 117 per studenti dei corsi di laurea magistrale quinquennali. Scarica il file con tutte le tabelle.

Il diritto a ottenere i benefici delle borse andava perfezionato entro il 14 ottobre 2013, mediante immatricolazione degli studenti vincitori. Entro fine mese si saprà chi effettivamente avrà diritto a percepire la borsa (art. 4 DM 755). Si ricordano, infine, i requisiti per mantenere i benefici delle borse negli anni accademici successivi al 2013/2014 (art. 2, comma 2, DM 755): aver ottenuto il 90% dei CFU previsti dal piano di studi entro il 31 ottobre dell'anno successivo alla immatricolazione; una media voti pari a 28/30; votazione agli esami non inferiore a 26/30.

 

Danilo Gentilozzi
(16 ottobre 2013)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG